Lingua:     PORTUGUÊS    •    ITALIANO
Pagina Iniziale
1) Democrazia
2) Repubblica presidenziale
3) Assemblea legislativa
4) Potere giudiziario
5) Federalismo
6) Sistema economico
7) Tasse
8) Tutela ecologica
9) Educazione civica
10) Anti-razzismo
11) Lavoro
12) Moneta mondiale
13) 35 ore
14) Lingua unica mondiale
15) Televisione
16) Casa
17) Droghe
18) Immigrazione
19) Fitness e sport
20) Tutela animali
21) Anti-aborto
16) CASA

16.1. L'importanza di una casa decente.

Una questione molto importante per la qualità della vita è vivere in una casa decente.
Una casa decente è sempre importante per chiunque e ancora di più per la sana crescita dei figli.
I disagi nella propria abitazione sono disagi che sono percepiti ogni giorno della propria vita, determinando un peggioramento consistente della propria qualità della vita.
Alcuni esempi di disagi: bagni, cucine, camere da letto troppo piccole; muri troppo sottili che non proteggono adeguatamente dal freddo oppure muri troppo sottili che non ostacolano adeguatamente il rumore delle abitazioni vicine; bagni o cucine senza finestre.

16.2. Alcuni requisiti per avere case decenti.

Dobbiamo stabilire dei ragionevoli requisiti minimi nella costruzione delle abitazioni altrimenti, come l'esperienza storica ha ampiamente dimostrato, molte persone si trovano obbligate a abitare in case dove è impossibile o molto scarsa la qualità della vita.
Anche i cittadini non ricchi hanno il diritto di vivere in una casa decente.
I requisiti minimi non devono essere esagerati altrimenti poi il costo della casa o dell'affitto diventa impossibile per molte persone.
Alcuni esempi:

  1. Stabilità, sicurezza dell'edificio.
  2. Sicurezza e igienicità degli impianti idraulico, elettrico, termico, ecc.
  3. Ogni abitazione deve possedere almeno quattro camere: un bagno, di almeno 8 metri quadrati; una cucina, di almeno 18 metri quadrati; una camera da letto, di almeno 20 metri quadrati; un salotto, di almeno 14 metri quadrati.
    Il totale minimo di metri quadrati quindi è di 60 metri quadrati.
  4. Tutte le camere devono avere una altezza minima di 2,70 metri.
  5. Ogni bagno, cucina e camera da letto deve avere almeno una finestra, di almeno 1 metro quadrato.
  6. Ogni bagno deve essere attrezzato con almeno: un vaso sanitario, un bidet, un lavandino, una doccia.
  7. Le pareti che separano due o più appartamenti, le pareti che separano l'appartamento dall'esterno, devono avere uno spessore minimo di 25 centimetri.
    Le pareti devono contenere adeguati materiali per avere una buona stabilità della parete e un buon isolamento termico e acustico.
  8. L'intercapedine tra i piani dell'edificio deve avere uno spessore minimo di 40 centimetri.
    Le intercapedini devono contenere adeguati materiali per avere una buona stabilità della struttura e un buon isolamento termico e acustico.
  9. Nelle zone con scarse piogge ogni edificio deve avere una cisterna adeguata per la raccolta dell'acqua da utilizzare in periodi di siccità.

ALCUNI RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI

  1. M. Friedman, L. Fischer, L. V. Mises, D. Ricardo, W. Smart, A. Smith, G. Sorman, J. S. Mill, Gli economisti e il problema della casa, anno 2003, (scritti vari sull'argomento)

  2. Angelo Costa, Il problema della casa in Italia, anno 2002

  3. Adnkronos, Agenzia di informazione, Italiani, popolo di pantofolai. Amano navigar sul web dal salotto di casa, data 24/07/2012, articolo pubblicato su sito, http://www.adnkronos.com/IGN/News/CyberNews/Italiani-popolo-di-pantofolai-Amano-navigar-sul-web-dal-salotto-di-casa_729486385.html

  4. Stato Italiano, Decreto ministeriale 5 luglio 1975 - Modificazioni alle istruzioni ministeriali 20 giugno 1896, relativamente all'altezza minima ed ai requisiti igienico-sanitari principali dei locali di abitazione, data 05/07/1975

  5. Papa Giovanni Paolo II, Lettera di Giovanni Paolo II al cardinale Roger Etchegaray, data 08/12/1987, http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/letters/1987/documents/hf_jp-ii_let_19871208_etchegaray_it.html